COSA SI PUÒ FARE PER RASSICURARE UN BAMBINO CHE PIANGE MENTRE VA A SCUOLA?

Questa mattina, come ogni giorno dall'inizio dell'anno scolastico, il vostro piccolo inizia a piangere quando arriva a scuola.

È difficile per voi lasciarlo in un tale stato. Fate tutto il possibile per calmarlo, ma non importa quello che dite, le lacrime continuano ad arrivare. Si esce dalla sua scuola con l'anima turbata e la mente stressata. 

Non è facile per un bambino separarsi dalla propria figura di riferimento. La sua reazione naturale è quella di piangere. È il suo modo di esprimere il dolore. Anche se sapete che è normale, vi chiedete cosa potete fare per farlo sentire meglio.

Alcune soluzioni naturali si stanno dimostrando efficaci quando si tratta di calmare e aiutare i bambini ad andare a scuola senza piangere. Le piante e la fitoterapia possono sicuramente dare una mano al bambino. Diamo un'occhiata a come arrivarci...

 

COME RASSICURARE UN BAMBINO CHE PIANGE MENTRE VA A SCUOLA?

Comprendere per andare avanti

Per consentirgli di affrontare la situazione, è essenziale identificare il punto critico.

Cercate di capire con il vostro bambino perché piange. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi a decifrare la situazione:

  • Si sente in ansia all'idea di separarsi dai genitori?
  • ha difficoltà a integrarsi?
  • è a disagio a causa di un problema di apprendimento?
  • sente l'ansia del genitore che lo accompagna?

 

Rimanere in ascolto

I nostri piccoli hanno bisogno di esprimere le loro paure. È sempre meglio prendersi il tempo di parlare con loro, mettendosi al loro livello.

Frasi come "Non è grave" sminuiscono i sentimenti e non rassicurano. L'idea è quindi quella di arrivare prima a scuola per permettere al bambino di spiegare ciò che prova. Così potrete partire rassicurati e in orario.

 

Adottare lo stesso ritmo ogni mattina

Alzatevi alla stessa ora. Partite in orario, senza stress. Avere delle routine quotidiane aiuta i bambini a sentirsi a casa. Non ci sono sorprese che possano disorientarlo. Mentre parlate, immaginate con lui come sarà la sua giornata.

L'ideale sarebbe arrivare alla stessa ora del compagno di classe del bambino per facilitare la transizione. L'effetto di gruppo aiuta a rassicurare il bambino ed evita che pianga durante il tragitto verso la scuola.

 

Dare al bambino qualcosa che lo faccia sentire al sicuro

Un oggetto magico, un peluche o degli oggetti segreti nascosti in tasca facilitano la separazione.

Assicuratevi di dire al vostro piccolo che contate sul fatto che vi restituisca l'oggetto quando torna a casa da scuola. Si sentirà rassicurato nel sapere che vi rivedrete alla fine della giornata. A ciò si aggiunge il fatto che, ogni volta che ne ha voglia, può fare appello a questo segreto e sentirsi più forte per questo.

 

UTILIZZARE LE PIANTE PER AIUTARE UN BAMBINO AD ANDARE A SCUOLA SENZA PIANGERE

I veri benefici delle piante

Alcune piante offrono soluzioni efficaci per aiutare il bambino a rilassarsi e calmarsi. Le piante funzionano bene sia per gli adulti che per i bambini.

Se utilizzate correttamente, queste opzioni naturali sono salutari ed efficaci. Il loro vantaggio sta nel fatto che non hanno effetti collaterali, come la riduzione dell'energia o la dipendenza.

Grazie alla fitoterapia, il bambino può seguire normalmente le sue attività scolastiche e quello che fa normalmente. Così potrete inserirli nel vostro rituale mattutino a occhi chiusi.

 

Passiflora o fiore della passione

Questa pianta dai colori vivaci si trova soprattutto nei paesi tropicali. Gli Aztechi conoscevano già le proprietà rilassanti di questo frutto commestibile. Tuttavia, solo molto più tardi la passiflora è stata ufficialmente inclusa nella farmacopea europea.

 

Quali sono le virtù della passiflora?

Le sue proprietà agiscono direttamente sul sistema nervoso centrale. Il bambino avverte un effetto rilassante. La passiflora aiuta quindi a dormire bene e viene spesso utilizzata negli integratori alimentari per aiutare i giovani a rilassarsi. Riduce la tensione nervosa, l'ansia, l'irritabilità e l'iper-emotività.

 

Come si assume la passiflora?

La si può trovare sotto varie forme:

  • in polvere;
  • in capsule;
  • in estratto liquido;
  • in tintura madre.

Si può anche realizzare un infuso con i suoi fiori e le sue foglie essiccate. 

 

Melissa

Questa pianta perenne può essere facilmente coltivata in giardino o anche in vaso. Si possono poi utilizzare le sue numerose foglie fresche come erba aromatica. Hanno un sapore di limone molto gradevole. I benefici terapeutici e l'effetto rilassante della melissa sono perfetti per i bambini.

 

Quali sono le virtù della melissa?

Questa pianta medicinale agisce sia sulla testa che sullo stomaco.

Quando sono un po' preoccupati, alcuni bambini hanno movimenti intestinali disturbati o semplicemente crampi allo stomaco. La melissa aiuta a calmare questo stato di agitazione e a ripristinare la serenità mentale. Comfort e benessere sono garantiti.

 

Come si assume la melissa?

Si beve generalmente come tisana. Lasciare in infusione alcune foglie per 3 minuti e filtrare. I bambini amano il sapore di limone di questa bevanda calmante. Si può anche aggiungere un po' di miele. È facile da bere al mattino con la colazione.

La melissa è disponibile anche come estratto liquido. È sufficiente mescolare mezzo cucchiaino di estratto in un bicchiere d'acqua prima di uscire per andare a scuola.

 

Luppolo

Il luppolo è una pianta perenne molto conosciuta, utilizzata per la produzione di birra.

Diverse civiltà utilizzano questa pianta per i suoi benefici nella medicina tradizionale. In India, ad esempio, è nota per alleviare la tensione nervosa. Anche l'Organizzazione Mondiale della Sanità ne ha riconosciuto ufficialmente le virtù.

 

Quali sono le virtù del luppolo?

La fitoterapia utilizza i coni giallastri del luppolo per contrastare il nervosismo e l'agitazione. Essiccati, questi fiori favoriscono anche il sonno e stimolano l'appetito. Nei bambini, il luppolo lenisce l'iper-emotività e calma i piccoli spasmi digestivi.

 

Come si assume il luppolo?

Se il vostro bambino piange mentre va a scuola, vi consigliamo una tisana. 10 grammi di coni essiccati per litro di acqua bollente. L'ideale sarebbe assumerne da 2 a 3 tazze al giorno: prima della scuola, a merenda e dopo cena.

 

Fiori d'arancio

L'albero da frutto noto come Bigaradier è all'origine di questa pianta, riconosciuta come agente antistress. L'arancio amaro ha bei fiori bianchi o rosa. L'acqua di fiori d'arancio si ottiene distillando i fiori. Il risultato è un olio essenziale da un lato e un preparato dall'odore molto gradevole chiamato idrosol dall'altro.

 

Quali sono le virtù dei fiori d'arancio e della loro acqua?

L'acqua floreale di fiori d'arancio viene spesso utilizzata quando il bambino ha le coliche.

Per i bambini, le sue proprietà lo rendono un rimedio naturale che rassicura, conforta e ridà fiducia. È quindi consigliato nel caso di un bambino che piange all'arrivo a scuola. Questo rimedio aiuta anche a prevenire l'insonnia causata dalla paura del palcoscenico o dal nervosismo.

È soprattutto uno dei suoi principi attivi, il linalolo, a conferirgli questi effetti tranquillanti.

 

Come si assumono i fiori d'arancio?

La tisana è prodotta con boccioli di fiori d'arancio essiccati biologici certificati. Metteteli in infusione in acqua calda e aggiungete un po' di sciroppo d'agave. Il risultato è un'eccellente tisana rilassante che il bambino berrà volentieri.

Si può anche mescolare un cucchiaino di idrolato in un bicchiere d'acqua da bere al mattino e a pranzo.

 

La soluzione fitoterapica all-in-1

Lo sciroppo Agitazione PEDIAKID® combina estratti di passiflora, luppolo, melissa e fiori d'arancio per ridurre l'agitazione dei bambini e i piccoli squilibri emotivi, come malumore e nervosismo, che possono essere causati dal ritmo frenetico della vita moderna. La vitamina B6 è coinvolta nel corretto funzionamento del sistema nervoso.

Adatto ai bambini più piccoli (fin dall'inizio della diversificazione alimentare), offre una soluzione molto pratica e ideale per i bambini che non amano molto le tisane.

Grazie al magico effetto delle piante medicinali, andare a scuola senza piangere dovrebbe essere molto più facile.